Diversificare

“Vince chi sa diversificare…”, se ne parla da piu’ parti ormai.

Cio’ di cui non si parla invece e’ che ci sono due ritmi di marcia: quello delle utilitarie e quello delle macchine da corsa.

I media sono attratti dalle “macchine da corsa”, percio’ divulgano gli esempi virtuosi di imprenditori piu’ o meno blasonati che diversificano l’attivita’ delle loro aziende, solide o comunque non certo carenti di risorse, indispensabili per poter diversificare.

Le utilitarie invece non fanno colpo, persino le case automobilistiche le vogliono vendere ūüėČ

Noi di Responsabilities stiamo sostenendo una tecnica di diversificazione, che non punta a dar risalto al “COSA” le aziende sono brave a fare di diverso, quanto al “COME” possono continuare a fare quello che sono gia’ brave a fare.

Questo per un¬†motivo semplice: le piccole aziende oggi non hanno piu’ risorse da investire, sono al collasso, e il tempo non e’ a loro favore, quindi e’ fondamentale che riescano a vendere quello che gia’¬†sanno fare, ORA.

L’originale metodo di Responsabilities fa si che l’azienda non solo abbia la necessaria visibilita’ per vendere i suoi prodotti di qualita’, ma contestualmente si traformi da soggetto fragile in motore di rinnovamento economico e sociale del territorio: grazie infatti agli acquisti che vengono effettuati sul Portale Responsabilities, le aziende, ma insieme a loro la societa’ civile, a partire dai cittadini,¬†sostengono progetti sul territorio per i giovani, che abbiano come obiettivo il miglioramento della qualita’ di vita, economica e sociale.¬†¬†¬†

Questo e’ il nostro concetto di diversificazione !

Non basta avere la macchina da corsa…vi ricordate la storia della gara tra la lepre e la tartaruga ?
Annunci

La comunità

La bella idea o la valida persona restano tali…UNA idea,¬† UNA persona.

Nel nostro piccolo vogliamo far emergere le TANTE belle idee e le TANTE valide persone, per condividerle in pensieri  parole e opere sul territorio.

Insieme possiamo trasformare in modo significativo ed utile la societa’.

Cosa significa insieme per noi: cittadino, azienda, scuola, ente pubblico.

Questa e’ la community di Responsabilities

e tu che animale sei? dicci la tua…

Lo scopo

Scopo di questa pagina e’ quello di creare una rete di persone attente ed attive.

Vorremmo condividere una filosofia di vita: darci tutti quanti (aziende, consumatori, scuole, enti pubblici e privati) una mano per costruire una realta’ veramente sostenibile, per noi e per i nostri giovani. Percio’ i tasselli essenziali di tutto questo meccanismo virtuoso siamo tutti noi a vario titolo: l’azienda che vende sul portale, il consumatore che acquista, la scuola che propone progetti respons-abili e che diffonde una nuova cultura, l’ente pubblico o privato che partecipa sinergicamente e valorizza i progetti.

Quando il consumatore acquista sul portale, parte del provento dell’azienda viene destinata a supportare i progetti di turno.

A volte ci chiedono…ma perche’ le aziende del portale devono rinunciare a una parte di profitto per sostenere dei progetti? E perche’ bisogna realizzare dei progetti ?

Beh la risposta e’ che ovviamente nessuno e’ obbligato a fare nulla, ne’ il consumatore e’ obbligato a comprare, ne’ l’azienda a rinunciare a una parte di profitto, ne’ il portale e’ obbligato a sostenere nessun progetto, ne’ la scuola e’ obbligata a diffondere nessuna cultura…ma se tutti quanti facciamo rete con un unico obiettivo condiviso, vivere in una societa’ civile che rigenerandosi come la fenice, sia in grado di costruire una realta’ sostenibile, con ritrovato entusiasmo ed un pizzico di audacia , magari qualcosa di buono riusciremo ancora a farlo, piuttosto che assistere soli, impotenti e depressi al degrado generale !

Percio’ cari amici partecipate numerosi a questa pagina e dateci il vostro contributo, anche in termini di condivisione e arricchimento di contenuti. Come ci piace ripetere, la nostra vita e’ QUI ED ORA !

…l’abbiamo superata la sindrome del brutto anatroccolo !